Bioimpedenziometria Akern

ANALISI DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA – BIA 101 BIVA  AKERN

Che cos’è l’analisi BIVA?

L’analisi vettoriale di impedenza tramite nomogramma Biavector (BIVA Bioeletrical Impedance Vector Analysis) offre uno schema interpretativo immediato circa lo stato di idrico e nutrizionale del soggetto. Numerosi studi hanno dimostrato che non esistono metodiche in grado di valutare in maniera precisa i vari componenti corporei  (% di Massa Grassa, % di Massa Magra, ecc…). le misure bioelettriche individuali rilevate dal sensore Akern vengono elaborate da un software specifico (Bodygram Plus) che non si limita a fornire le stime dei compartimenti corporei: grazie al grafico esclusivo Biavector, permette di valutare direttamente e senza errori lo stato di idratazione, la qualità e quantità di cellule all’interno dei tessuti.

AKERN-BIA101BIVA-FONDO-BIANCO-Low-Res Immagine-bia1

Attraverso la metodica BIA si è in grado di analizzare lo stato di idratazione (valutando eventuali stati di ritenzione idrica o disidratazione e lo stato nutrizionale), valutare la  massa magramassa grassa, livello di idratazione dei tessuti, metabolismo basale e permette di adattare perfettamente l’alimentazione ad un opportuno programma di allenamento.
Mediante questa metodica è possibile valutare dettagliatamente lo stato iniziale del soggetto in termini di nutrizione e composizione corporea, escludere o valutare l’entità di eventuali stati di ritenzione idrica, di sarcopenia, di malnutrizione e per verificare l’andamento della dieta e dell’allenamento al fine di escludere eventuali stati di overtraining.

Come funziona l’esame della composizione corporea con l’ analizzatore Akern?

La tecnica dell’analisi dei impedenza bioelettrica (BIA) si basa su un test semplice e non invasivo.  È sufficiente applicare 4 elettrodi adesivi al soggetto disteso sul lettino

– Controlli periodici facilitano la comprensione dei cambiamenti di composizione corporea, valutando, al di là del peso corporeo, la reale modificazione del tessuto magro e grasso.

– L’esame BIA eseguito con lo strumento Akern non è pericoloso, può essere effettuato  su tutte le tipologie di soggetti: donna in gravidanza, neonati, anziani, ecc..

– Oltre 30 anni di ricerca e migliaia di studi delle più prestigiose cliniche e centri di ricerca in tutto il mondo sono una garanzia della sicurezza ed efficacia del metodo Akern.

Requisiti per effettuare la BIA

L’ambiente in cui si esegue l’esame deve presentare temperatura ed umidità adeguate. Il paziente, per poter essere sottoposto all’analisi bio-impedenziometrica, si deve trovare in condizioni basali ed in stato di rilassamento da almeno 5 minuti, in modo da permettere una redistribuzione dei liquidi in tutto il corpo.  Non solo, è necessario che:

  • presenti uno stato di perfetta idratazione (non deve far uso di diuretici, ed è auspicabile che il paziente  abbia bevuto abbondantemente e poi urinato 30 minuti, circa,prima dell’esame)
  • sia a riposo da 8-10 ore
  • non pratichi esercizio fisico il giorno prima dell’esame, in quanto potrebbe portare ad una disidratazione che altera il dato impedenziometrico
  • nelle donne in età fertile con  l’impiego di contraccettivi orali non modifica la valutazione impedenziometrica
  • sia sprovvisto di oggetti metallici  a contatto con la pelle
  • sia a digiuno da minimo 2 ore e senza aver assunto bevande alcoliche
  • non si trovi in condizione di febbre

Al termine dell’analisi verranno rilasciati i referti con i dati ottenuti.

NIK8615_NIK8615-2-1 bodygram